Diritto di distribuzione: Rilevazione d’ufficio di un uso commerciale

Se una parte processuale afferma che una determinata forma di accordo relativa alla scelta del foro competente ai sensi dell’art. 25 del Reg. Bruxelles I bis corrisponde ad un uso del commercio internazionale, il giudice deve verificare tale circostanza al fini di valutare la propria competenza internazionale anche in mancanza di istanze probatorie (BGH, sentenza del 26.04 2008 VII ZR 139/17).

 

Questo articolo è stato pubblicato in Lettera ai clienti

Website Dolce · LaudaImprintPrivacy dei Datiinfo@dolce.de