Archivio Mensile: giugno 2014

Diritto societario: ancora nessuna possibilità di trasferire la sede di una società da e verso la Germania?

Il destino della 14a direttiva in materia societaria relativa al trasferimento transfrontaliero delle sedi di imprese è rimasto a lungo sconosciuto. Dopo che il Parlamento Europeo, in data 9 gennaio 2012,  aveva deliberato alcune proposte se ne sono perse le tracce presso la Commissione Europea. Tale organo ha quanto meno dato inizio a un sondaggio […]
Pubblicato in Lettera ai clienti, Utile

Diritto societario tedesco: validità di una clausola cinese

Lo statuto di una società per azioni, le cui azioni erano detenute al 50% da due azionisti, prevedeva la seguente clausola di uscita: un’azionista poteva offrire in vendita all’altro azionista le proprie azioni indicando un preciso prezzo di acquisto. Qualora l’altro azionista non accettasse l’offerta entro un determinato termine, egli era obbligato a vendere le […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

Diritto societario tedesco: diritto di informazione dell’azionista di una Spa

In un procedimento pendente tra la vedeva di Leo Kirch e la Deutsche Bank la Corte Suprema tedesca ha avuto la possibilità di soffermarsi sull’estensione del diritto di informazione spettante agli azionisti di una S.p.A. tedesca durante l’assemblea dei soci (§ 131 AktG, legge sulla SpA tedesca). Un’azionista era dell’opinione che il consiglio di amministrazione […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

Diritto societario tedesco: responsabilità dell’amministratore per pagamenti eseguiti in pendenza dei presupposti per l’apertura del fallimento

La legge tedesca (§ 64 della legge sulla S.r.l.) impedisce all’amministratore di una S.r.l. di eseguire pagamenti utilizzando il patrimonio sociale, quando sussistono i presupposti per l’apertura della procedura fallimentare (ovvero l’insolvenza o il sovraindebitamento della società) . Nel caso vi provveda comunque l’amministratore risponde personalmente del pregiudizio cagionato al patrimonio sociale. Per tale ragione […]
Pubblicato in Lettera ai clienti, Utile

Diritto Societario tedesco: Decorso del termine bisettimanale per la risoluzione senza preavviso del contratto di amministratore di una GmbH

Ai fini della conoscenza dei fatti giustificativi della risoluzione senza preavviso del contratto di amministratore ai sensi del § 626 del codice civile tedesco rileva il momento della conoscenza soggettiva dei fatti da parte dell’organo societario convocato ai fini della delibera di risoluzione. Ciò è stato ribadito dalla Corte Suprema tedesca con la sentenza del […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

Diritto societario tedesco: trasmissione della lista dei soci

La legge di riforma della S.r.l. tedesca entrata in vigore nel 2008 (MoMiG) ha prodotto maggiore trasparenza nella prassi operativa. Ai sensi delle nuove disposizioni il Notaio è obbligato a trasmettere al registro delle imprese una nuova lista dei soci per ogni modifica della compagine sociale. Conformemente a quanto deciso dalla Corte d’appello di Colonia […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

Foro del consumatore: CGUE nega la necessità del nesso di causalità tra il sito internet dell’offerente e la conclusione del contratto

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha ribadito che la competenza del foro speciale del consumatore ex art. 16 Reg. 44/2001 non è in alcun modo subordinata al nesso di causalità tra il mezzo usato dal venditore per esercitare la propria attività commerciale nello Stato del consumatore (ad es. un sito internet) e la conclusione […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

Novità dall’Europa: esecuzione incondizionata nell’area UE!

La Corte Europea ha preso, con la sentenza del 26.09.2013 (C 157/12), una decisione da considerare positiva per coloro che procedono con un´esecuzione in un altro paese europeo. Un imprenditore rumeno richiedeva il rilascio della clausola esecutiva ai sensi dell´art. 34 n. 4 del regolamento CE 44/2001, concernente la competenza giurisdizionale, il riconoscimento e l’esecuzione […]
Pubblicato in Lettera ai clienti, Utile

Diritto Tributario: La “voluntary disclosure” per le attività detenute all’estero in violazione delle disposizioni sul monitoraggio

Con il D.L. 28.1.2014, n. 4, convertito nella Legge 28.3.2014, n. 50, è stata modificata la legge 227/1990 sul monitoraggio fiscale ed è stata prevista la possibilità di adottare una speciale procedura di collaborazione volontaria per regolarizzare le attività illecitamente detenute all’estero (c.d. «voluntary disclosure»). Di per sé tale procedura non prevede alcuno sconto sulle […]
Pubblicato in Lettera ai clienti, Utile

Rapporto di agenzia: Agente commerciale o rappresentante dipendente?

Stando a quanto deciso dalla Corte di Appello di Monaco il 20.03.2014 (R.G. 7 W 315/14) la stipulazione di un contratto di agenzia commerciale, in cui era chiaramente stabilito che l’agente poteva liberamente determinare luogo, tempo e modalità della sua attività e che questi avesse diritto a ricevere quale esclusivo corrispettivo la provvigione per gli […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

Website Dolce · LaudaImprintPrivacy dei Datiinfo@dolce.de