La società ha la sede amministrativa in Italia e quella legale all’estero: deve pagare le imposte

Ai fini delle imposte sui redditi, si considerano residenti in Italia le società e gli enti che, per la maggior parte del periodo di imposta, hanno la sede legale o la sede amministrativa o l’oggetto principale nel territorio dello Stato. Tra i tre criteri, alternativi, quello della sede dell’amministrazione è caratterizzato dal luogo in cui si esplicano la direzione e il controllo dell’attività. (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 7080/12; depositata il 23 febbraio)

Questo articolo è stato pubblicato in Lettera ai clienti, Utile

Website Dolce · LaudaImprintPrivacy dei Datiinfo@dolce.de