Archivio Mensile: aprile 2010

Interpretazione dell’art. 5, punto 1m lett. b) del Regolamento (CE) n. 44/2001: definizione di luogo di esecuzione dell’obbligazione e criteri di distinzione tra “compravendita di beni” e “prestazione di servizi”

Con la sentenza dd. 25.02.2010 la Corte di Giustizia dell’UE (in breve: CdG) pare abbia finalmente fornito una chiave di lettura dell’art. 5 del Regolamento (CE) n. 44/2001, dipanando l’annoso problema interpretativo di due criteri cardine per l’individuazione del foro competente: l’individuazione a) dei criteri distintivi di “compravendita di beni” e “prestazione di servizi” e […]
Pubblicato in Lettera ai clienti, Utile

Trasferimento di azienda: autonomia di unità economica

Un sindaco spagnolo decideva di voler gestire direttamente da parte del Comune imprese precedentemente privatizzate. I rappresentanti del sindacato delle aziende precedentemente autonome volevano mantenere i propri diritti anche sotto la conduzione comunale. La Corte di Giustizia europea ha dato loro ragione. Il Comune aveva anche rilevato tutti i dipendenti con funzioni organizzative. La unità […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

Incoterms 2010

Notoriamente gli Incoterms disciplinano la ripartizione dei costi di trasporto, il trasferimento del rischio nonché gli altri dettagli dell’esecuzione dei negozi, in primo luogo nei contratti di compravendita e di fornitura internazionale. A fine settembre 2010 sono stati pubblicati dalla Camera di Commercio Internazionale i rinnovati Incoterms 2010 (settima revisione) che entreranno in vigore il […]
Pubblicato in Lettera ai clienti, Utile

Esecuzione forzata sul patrimonio di coniugi italiani

In Germania, ed anche nel resto del mondo, i coniugi italiani sottostanno generalmente al loro regime patrimoniale legale della comunione dei beni. Come accertato dalla Corte d´Appello di Düsseldorf, un creditore che dispone di un titolo esecutivo nei confronti del marito non può eseguire sulla proprietà comune dei coniugi (Ordinanza del 18.06.2010, 3WX 79/10).
Pubblicato in Lettera ai clienti, Utile

Legittimazione attiva per richiesta di risarcimento da parte del titolare di automobile in leasing

La Corte di Cassazione ha confermato con sentenza dd. 12.10.2010 n. 21011 la precedente statuizione resa nel 2009 (sentenza n. 22602/09), per effetto della quale il risarcimento del danno può spettare anche a colui il quale, per circostanze contingenti, si trovi ad esercitare un potere soltanto materiale sulla cosa e, dal danneggiamento di questa, possa […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

Obbligo di informazione del notaio in merito al´acquisto di immobili siti all´estero

La Corte d´Appello di Francoforte sul Meno ha sentenziato in data 12.05.2010 (4 U 219/09) circa l´obbligo di informazione del notaio in caso di acquisto di immobili siti all´estero. Ai sensi del § 17 c. 3 frase 2 Beurkundungsgesetz (Legge sugli atti notarili) il notaio non ha l´obbligo di informare le parti sul contenuto del […]
Pubblicato in Lettera ai clienti, Utile

Indennità per ferie

Come già riportato nella precedente lettera ai clienti, la Corte di Giustizia Europea ha modificato la giurisprudenza tedesca in materia di indennità per ferie. Prima della decisione “Schultz-Hoff” il diritto alle ferie così come il diritto ad un’eventuale indennità per ferie non godute decadeva necessariamente al 31.03 dell’anno successivo all’anno di maturazione. Secondo la Corte […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

Discriminazione per ragioni di età

Ai sensi del § 15 comma 2 AGG (legge tedesca sulla parità di trattamento) il lavoratore ha diritto a pretendere un’indennità, qualora sia stato discriminato in ragione della sua età. In un caso deciso dalla Corte Federale del Lavoro tedesca una lavoratrice, dopo aver letto un annuncio di lavoro – si presentava presso il nuovo […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

Ritiro della macchina aziendale

La Corte Federale del Lavoro tedesca ha deciso che la clausola di un contratto di lavoro che prevedeva la possibilità di ritirare l’auto aziendale al lavoratore in caso di peggioramento della situazione economica aziendale sia in contrasto con il controllo sul contenuto previsto dalla legge sulle condizioni generali di contratto (AGB Gesetz), di cui al […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

Risoluzione di un contratto a tempo determinato

Un contratto a tempo determinato cessa nell’ordinamento tedesco ed italiano non mediante risoluzione o disdetta, bensì con la decorrenza del termine finale. Un datore di lavoro aveva ciò nonostante risolto il contratto di lavoro a tempo determinato prima della scadenza del termine previsto. Il lavoratore era sicuro delle proprie ragioni giuridiche e non impugnava il […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

Website Dolce · LaudaImprintPrivacy dei Datiinfo@dolce.de