Archivio Mensile: marzo 1997

Morosità di pagamento nell’Unione europea

Ai sensi di una comunicazione della commissione europea del 09.07.1997 (Commissario Christos Papoutsis) gli stati membri devono raggiungere un miglioramento nelle operazioni di pagamento. In Europa il generale comportamento nei confronti dei pagamenti non è migliorato. I termini di pagamento sempre più lunghi hanno gravi conseguenze su tutte le imprese europee, in particolare sulle medie […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

Lecite le imposte di bollo

L’imprenditore tedesco, che per la prima volta si trova ad operare in Italia si stupirà, che in diverse operazioni abituali sono esigibili una moltitudine di piccole imposte, che vengono pagate in forma di carta bollata o marchi da bollo. Particolarmente incline in tal senso è lo stato membro del Portogallo, che impone le cosiddette „imposte […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

Società di avvocati anche in Italia

Con la legge Bersani (Art. 24) si è provveduto ad abrogare l’art. 2 della legge n. 1815 del 1939, che disponeva il divieto di costituire società tra professionisti. Con decreto del ministero di Grazia e giustizia verranno fissati i requisiti per l’esercizio delle professioni in forma societaria. La nostra Lettera ai clienti Vi informerà in […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

Cassazione: la consulenza legale non è riservata agli avvocati

La consulenza in materia legale in Italia non è appannaggio dei soggetti iscritti all’albo degli avvocati. Questo è quanto è stato confermato recentemente dalla Corte di Cassazione (Sentenza 7359/1997), che ha ulteriormente chiarito come anche i tentativi di conciliazione e le trattative con la controparte possano essere delegati a soggetti privi dell’abilitazione professionale forense. A […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

L’aggiunta „& Partner“ soggetta a registrazione

Nell’ambito della libertà di costituzione di filiali anche gli studi legali italiani tendono ad operare sempre più nel mercato tedesco. Molti studi legali italiani operanti a livello internazionale riportano nella loro ditta l’aggiunta tedesca ed angloamericana „e partner“. Gli ordini degli avvocati fanno presente che per filiali di studi legali questa aggiunta obbliga, ai sensi […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

La Lufthansa deve adattare il programma „miles & more“

L’ispettorato federale dei cartelli ha sospeso una procedura contro la Lufthansa, dopo che la compagnia tedesca aveva promesso, di cambiare il programma per i viaggiatori frequenti „miles & more“. L’autorità vedeva nella possibilità di utilizzare privatamente vantaggi derivanti da voli pagati dalla loro impresa (viaggi d’affari), da parte di coloro che viaggiano per affari, uno […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

Presto tasse aeroportuali uniformi

La tassa aeroportuale, che la compagnia aerea deve pagare per i diversi servizi (carico, rifornimento di combustibile, ecc.), oscilla tra il 5 ed il 10% dei costi gestionali di una compagnia aerea. La commissione ha sviluppato il testo di un regolamento, che dovrebbe portare ad una uniformità di queste tasse, a sostegno della concorrenza e […]
Pubblicato in Lettera ai clienti, Utile

Responsabilità delle compagnie aeree per danni alle persone

In caso di incidente le compagnie aeree sono illimitatamente responsabili per i danni causati alle persone. Come ha stabilito in merito il Consiglio, una compagnia aerea non può in particolar modo limitare la responsabilità neanche per il caso che essa possa provare di avere intrapreso tutti i provvedimenti possibili di prevenzione per evitare il danno […]
Pubblicato in Lettera ai clienti

Eliminazione definitiva dei dutyfree shops

Nel 1991 il consiglio dei ministri della UE aveva deciso di eliminare, al più tardi nel 1999, i duty-free shops che nell’armonico mercato comune non hanno più diritto di esistere. Una comunità di interessi consistente di linee aeree, aeroporti e società armatrici cerca ancor oggi di far rivedere questa decisione. Come comunica il notiziario della […]
Pubblicato in Lettera ai clienti, Utile

Trattamento fiscale delle compravendite immobiliari in Italia

Il trasferimento immobiliare in Italia viene sottoposto ad un prelievo fiscale sia in caso di acquisto che in caso di vendita. Tali imposte vengono materialmente trattenute dal notaio al momento della stipula dell’atto di compravendita. A differenza di quanto si verifica in Germania, in cui si applica una „Grunderwerbsteuer“ fissa, attualmente del 3,5% sul prezzo […]
Pubblicato in Lettera ai clienti, Utile

Website Dolce · LaudaImprintPrivacy dei Datiinfo@dolce.de